GREY MARKET
E LOTTA ALLA
CONTRAFFAZIONE

GREY MARKET E LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE

Il grey market è un fenomeno che riguarda molti articoli come profumi e cosmetici, orologi e gioielli, borse, attrezzature fotografiche e persino prodotti alimentari, vini e distillati. Prodotti che vengono commercializzati tramite canali di distribuzione diversi da quelli autorizzati dal produttore, causando un danno di immagine per il brand nei confronti dei clienti e una perdita di controllo da parte del produttore sulla rete dei dealer ufficiali. La contraffazione invece si invece riferisce alla produzione e vendita di prodotti non autentici, che violano i diritti di proprietà intellettuale.

LE DIRETTIVE

LE DIRETTIVE

Il primo e più importante principio nella autenticazione è che lo strumento di autenticazione, l’Electronic Autenticity Certificate, deve essere parte integrante del prodotto, e che la sua mancanza invalidi l’autenticità del prodotto stesso.
Il certificato deve perciò diventare parte del prodotto stesso e deve essere collocato in modo che esso sia discreto, non causi fastidio e vi si possa accedere in caso di necessità di validazione.
Va da sé che un certificato di autenticità non dovrebbe poter essere rimosso, almeno fino al momento della vendita, talvolta neppure dopo, se si intende accedere a servizi di postvendita.

LO SCENARIO

In USA le ricerche mostrano come nel solo settore della cosmetica, il grey market abbia raggiunto un valore di oltre 6,3 miliardi di dollari. Secondo le stime dell’OCSE, rappresenta circa il 10% del commercio mondiale e in alcuni Paesi in via di sviluppo supera il 50% delle vendite. In Europa tale mercato è stimato in circa il 7% del commercio complessivo.
La diffusione del fenomeno ha diversi motivi, come la ricerca di prezzi più bassi o la mancanza di fiducia da parte dei consumatori nei confronti dei canali di distribuzione ufficiali. Può essere alimentato anche da una domanda insoddisfatta in certe aree geografiche o più in generale da una scarsa disponibilità di prodotti sul mercato.

Interessa molti settori, ma è particolarmente diffuso in quelli ad alta tecnologia, come l’elettronica e l’informatica, dove i prodotti possono essere facilmente fabbricati e venduti a basso costo al di fuori dei canali ufficiali.
Altri settori in cui è storicamente diffuso sono quelli del Fashion & Luxury (abbigliamento, cosmesi e pelletteria).La vendita di prodotti contraffatti può comportare inoltre dei rischi per la salute e sicurezza dei consumatori, oltre che un danno all’economia e alla concorrenza.
Possono contenere materiali o ingredienti non autorizzati e potenzialmente pericolosi oppure nel caso del food & beverage possono essere anche scaduti o non conservati alle giuste temperature.

LA SOLUZIONE ELISION

LA SOLUZIONE ELISION

I NOSTRI TOOL

La serializzazione dei prodotti, ovvero l’attribuzione di un certificato elettronico di autenticità, è la soluzione che ELISION – azienda competence center TESISQUARE specializzata in IoT e blockchain – suggerisce alle aziende per un’efficace protezione dei propri marchi dal grey market e dalla contraffazione, per migliorare l’efficienza di filiera e l’awareness verso i clienti. Si tratta di un modulo della TESISQUARE Platform, denominato Brand Protection, in cloud o on-premise che si integra con i sistemi già presenti in azienda.

BENEFICI

BENEFICI

01

Il modulo consente di tracciare i prodotti, dalla produzione e per tutto il loro ciclo vitale

02

Attraverso un sistema brevettato a doppia chiave, consente di certificare l’autenticità del prodotto

03

È un valido contrasto al crimine, non solo garantendo l’autenticità del prodotto, ma tracciandone anche la provenienza e la destinazione finale

CONTATTACI PER RICEVERE IL TUO WHITE PAPER

CONTATTACI PER RICEVERE IL TUO WHITE PAPER

Contattaci per scaricare il White Paper del DPP